Diciamolo forte e chiaro
Bisogna cambiare

Urgente – Appello alla solidarietà

Aiutare per primi gli ultimi.
Stiamo aiutando, grazie a voi, i più vulnerabili tra i più vulnerabili.

GRAZIE PER LA VOSTRA FIDUCIA E LA VOSTRA DONAZIONE
che sarà donata alle comunità locali.

Federazione Svizzera Emmaüs

CCP: ‪30-10720-7
IBAN : CH85 0900 0000 3001 0720 7

Le novità

Dovete prendere coscienza, altrimenti perirete nonostante i vostri poteri materiali, che la richiesta che ora vi si presenta è una richiesta di consapevolezza della solidarietà, e della solidarietà prima di tutto del cuore e della presenza umana.

Abbé Pierre 25.9.1999 9e AG Emmaüs International
in La Force des Infiniment Petits, Edit. cherche/midi, 2019

Action de terrain d’Emmaüs Jura

Action de terrain d’Emmaüs Jura

La prude Suisse n’est pas un pays de grèves ou de manifestations. Pourtant, les injustices, l’inaction politique et l’inconscience face aux effets des crises, nécessitent que l’on porte la voix des...

A proposito di noi

La Federazione Emmaus Svizzera (FES) è l’associazione mantello di tutti i gruppi Emmaus che operano in Svizzera senza scopo di lucro. È disciplinata dagli articoli 60 e seguenti del CCS. Non riceve sussidi pubblici e le sue risorse consistono in quote associative, lasciti e donazioni.

Il Movimento Emmaus è stato fondato dall’Abbé Pierre nel 1949 in Francia, le prime comunità Emmaus in Svizzera nel 1956 a Berna, Zurigo e Ginevra, e la Federazione Emmaus Svizzera nel 1958 a Ginevra.

La maggior parte dei gruppi attivi del FES sono responsabili dell’accoglienza quotidiana, dell’accoglienza in prima linea, dell’ascolto, dell’alloggio, del follow-up sociale e dell’integrazione attraverso le attività professionali di più di 160 persone, i più vulnerabili tra i più vulnerabili, che rappresentano più di 60.000 pernottamenti all’anno.

Troverete tutte le informazioni utili sul Movimento Emmaus sia a livello nazionale che internazionale su questo sito.

 

«Voi che soffrite, chiunque voi siate, entrate, dormite, mangiate, riacquistate la speranza, qui vi amiamo»

Abbé Pierre