Informarsi

Home / URGENTE / INVITO ALLA SOLIDARIETÀ

INVITO ALLA SOLIDARIETÀ

22 Marzo 2020

Cara amica, caro amico d’Emmaus,
da qualche settimana la pandemia del Coronavirus ha fatto irruzione nella quotidianità di ciascuno di noi. Senza esservi invitato, questo virus ha sconvolto le nostre abitudini, le nostre certezze, le nostre conquiste, le nostre priorità e i nostri valori. E ciò che è peggio è che l’ha fatto contemporaneamente nella vita di tutti e su tutta la terra. Fenomeno assolutamente INEDITO.

Le Comunità del Movimento Emmaus in Svizzera (11 gruppi attivi) sono in prima linea nell’accogliere, accompagnare socialmente ed ospitare quotidianamente più di 160 persone, quelle più vulnerabili fra le vulnerabili. Per questo ci tengo a ringraziarle.

Nel 2019 le sette Comunità Emmaus della Svizzera hanno assicurato quasi 60’000 pernottamenti agli esclusi. Cifra impressionante che evidenzia quanto siano ben presenti in Svizzera precarietà e povertà.
Nel rispetto delle misure di protezione decretate dalla Confederazione e dai Cantoni le nostre attività aperte a tutta la popolazione sono ormai sospese: tra queste la vendita nei nostri negozi e nei nostri mercatini dell’usato, come anche la raccolta presso i privati.

Questa interruzione delle attività comporta inevitabilmente la mancanza di quegli introiti finanziari che permettono alle Comunità (che non ricevono finanziamenti pubblici) di garantire la presa a carico dei costi di utilizzazione delle nostre strutture: derrate alimentari, spese mediche, prodotti di prima necessità, affitti.

Servire dapprima il più sofferente continua a essere, nonostante il nemico invisibile Covid-19, il nostro obiettivo nella scia di quanto ha vissuto in prima linea il fondatore del nostro Movimento, l’Abbé Pierre fin dal 1949.
Per le Comunità in Svizzera e nel mondo (40 Paesi, 410 gruppi) è imperativo e ineluttabile offrire ai più vulnerabili fra i vulnerabili in questo nuovo e difficile contesto un tetto, un pasto, un’attività, una presenza, un ascolto, uno sguardo.

Abbiamo bisogno di voi. Facciamo affidamento sul vostro spirito di solidarietà e di fraternità.
«Essere di più grazie a una giusta condivisione, invece di avere di più», così l’Abbé Pierre.

Cara amica, caro amico d’Emmaus, sostenete il nostro sempre rinnovato e indefettibile impegno in prima linea.

Stiamo aiutando, grazie a voi, i più vulnerabili tra i più vulnerabili.

GRAZIE PER LA VOSTRA FIDUCIA E LA VOSTRA DONAZIONE che sarà destinata alle Comunità locali.
Federazione Emmaus Svizzera CCP 30-10720-7
E-Banking : CH85 0900 0000 3001 0720 7

Ci battiamo e lo diciamo!
Cordiali saluti

François Mollard
Presidente FES